Come risolvere la problematica dell’umidità di risalita: tecniche e materiali

La nostra soluzione

L’umidità di risalita è anche nota con il termine di “umidità ascendente dal terreno” ed è un fenomeno estremamente diffuso nelle abitazioni e nei locali al piano terra, interrato o anche seminterrato. Tavernette e cantine sono colpite da questa umidità sia che si trovino in città che al mare o in montagna.
Vediamo ora nel dettaglio come distinguere l’umidità di risalita e come risolvere tale problematica.

Come distinguere l’umidità di risalita

I materiali edili maggiormente diffusi come il calcestruzzo, il laterizio e la pietra, sono contraddistinti dalla caratteristica della “porosità” grazie alla quale sono maggiormente soggetti alla problematica dell’umidità di risalita. Infatti l’umidità risale al loro interno in base al fenomeno fisico della “capillarità” secondo il quale minore è il diametro dei capillari, maggiore è il livello di risalita raggiunto dall’umidità nei muri. Esso può raggiungere anche il metro. Come è facile intuire tale fenomeno può aumentare nei mesi più rigidi e piovosi, anche in seguito alla mancata evaporazione dell’umidità.
Come distinguiamo l’umidità di risalita? Innanzitutto è importante sapere che vi sono alcuni tratti distintivi che differenziano l’umidità di risalita da altre forme di umidità come ad esempio la condensazione superficiale. Quando vi è umidità di risalita si presentano macchie uniformi che salgono sul muro dal pavimento verso l’alto, chiazze con bordi definiti e macchie che persistono anche al variare delle condizioni climatiche e del tasso di umidità relativa.

Come risolvere tale problematica

È vero, non è semplice risolvere il problema dell’umidità di risalita in modo semplice ma è comunque possibile farlo adottando alcune tecniche particolari. In caso di condomini o edifici storici quello che vi consigliamo è la realizzazione di solai ventilati al piano terra in modo da rimanere all’asciutto e una grande quantità di umidità verrà eliminata definitivamente. Un altro metodo consiste nell’uso di un intonaco deumidificante che, rispetto a quello tradizionale, abbassa i tassi di umidità e aiuta le pareti a rimanere sane e asciutte.
Infine, senza andare a intaccare la muratura o la struttura della vostra casa vi consigliamo anche l’uso di un buon deumidificatore che intrappola il vapore e riducono l’umidità in modo netto.