Come si fa il marmorino per ottenere un effetto superlativo

come si fa il marmorino

L’origine del marmorino veneziano come decoro è molto antica, ma negli ultimi anni è ritornata decisamente in voga. Caratteristica di questo prezioso stucco è quella di creare suggestivi giochi di chiaro-scuri e un liscio, appunto marmoreo, che conferiscono eleganza e raffinatezza alle pareti. Ma se una volta questo decoro era prerogativa di famiglie benestanti e agiate, oggi è alla portata di tutti. Ma come si fa il marmorino? Scopriamolo di seguito. 


Come si fa il marmorino in pochi step

Iniziamo subito col dire che fare il marmorino è possibile ma non semplicissimo, se non si possiedono particolari abilità manuali è meglio chiedere l’aiuto di un professionista perché sarebbe un vero peccato sprecare del materiale e perdere molto tempo a dover rimediare ad eventuali errori. 

Per prima cosa, quindi bisogna preparare la parete con il primer. Una volta che questo è asciutto si può dare una mano di marmorino per rasare la parete. Dopo che questa sarà asciutta si procederà con una seconda mano e si dovrà ancora attendere che tutto asciughi. 

L’ultimo passaggio è quello più complesso, quello dove la manualità gioca un ruolo determinate. Con una spatola americana si applicano piccole porzioni di prodotto. Occorre molta pazienza e precisione. Una volta ultimato questo passaggio si può procedere con una cera al sapone di Marsiglia da stendere con un panno di lana.

Il marmorino biocompatibile

Questo tipo di intonaco si riconosce facilmente per la sua superficie liscia. Il suo nome lo si deve appunto all’effetto finale che se ne ottiene: grazie alla meticolosa rifinitura l’effetto è quello di una parete liscia come il marmo.

Ma come si fa il marmorino colorato? Anticamente il marmorino veniva lasciato nel suo colore naturale, quindi bianco, beige o anche sabbia a seconda del tipo di calce e degli inerti che venivano miscelati nell’impasto, oppure poteva essere colorato con dei pigmenti minerali. 

Ripetiamo però che per ottenere un risultato che sia davvero soddisfacente ci vuole molta manualità, quindi in caso non si abbia un minimo di esperienza è meglio rivolgersi a dei professionisti.