Finiture pareti esterne

Cosa scegliere

Quando si scelgono le finiture pareti esterne vuol dire valutare diversi fattori iniziando dai vari materiali a disposizione.


Come realizzare la finitura delle pareti esterne


Finiture pareti esterne: come rinnovarle dopo l’inverno. Quando si parla di rifacimento delle facciate si intende sia un cambio di look, rimodernamento dei colori, oppure di un intero rifacimento della parete.

Tranne per particolari eccezioni per i centri storici, si è liberi di scegliere la finitura di un edificio, stando sempre attenti all’armonia del contesto nella quale è inserito lo stabile.

I materiali che sono adatti per creare le finiture delle pareti esterne sono sempre migliori e hanno delle caratteristiche performanti: materiali tecnicamente eccellenti e che danno la possibilità di una libera creatività.

Per scegliere le finiture esterne tutto dipende dal risultato che si desidera ottenere ma anche dal supporto di base che si possiede.

 

Si possono scegliere le finiture esterne anche per il cappotto

I sistemi per l’isolamento degli esterni non limita il lato estetico che potete donare alle vostre aziende o abitazioni.

La gamma di possibilità che avete di rivestire il cappotto è davvero ampia. Le prime che possono essere scelte sono le soluzioni a spessore (intonaco e pittura) in quanto sono decorative, molto semplici da realizzare e applicare.

Le rifiniture esterne estetiche erano impensabili qualche anno fa per il cappotto ma ora vengono previste di base.

Protezione e resistenza all’umidità, alle sostanze nocive, per le case al mare e alla salsedine sono importantissime ma è essenziale che le finiture pareti esterne diano anche un carattere definito agli stabili.

Hai domande? Vuoi più informazioni?

Rispondiamo sempre dalle 8.00 alle 18.00 e se ci scrivi un'email ti ricontatteremo velocemente.