Grassello di calce per la pittura: tecniche di preparazione e di utilizzo del materiale

I nostri consigli

La pittura alla calce viene realizzata mediante l’utilizzo del “grassello di calce”, una pasta bianca semifluida che viene venduta dentro sacchi di gomma ed è reperibile in tutti i centri di vendita di materiale edile. Il grassello che vi consigliamo di utilizzare è quello di Calcidrata qualora ne aveste la possibilità.
In generale possiamo affermare che le pitture a calce possono essere utilizzate sia per esterni che per interni ma si apprezzano maggiormente le loro qualità soprattutto nelle cucine e nei bagni dove si produce molto vapore in quanto la calce è in grado di assorbirla e mantenere una buona qualità dell’aria anche in ambienti angusti e poco areati. Vediamo ora in dettaglio preparazione e usi di questo materiale.

Come preparare il grassello di calce

Innanzitutto vi consigliamo di comperare il grassello di calce dal miglior rivenditore della vostra zona. Questo va travasato in bidoni nei quali va poi inserita acqua fino a coprire. Quindi si chiude bene non solo con coperchio ma anche con nylon. Infine viene aggiunta la colla Vinavil che gli dà un aspetto denso e colloso ed ecco che la nostra calce è pronta!
A questo punto non rimane che colorarla. Quindi aggiungiamo la quantità di colore prescelto che serve e mescoliamo bene per evitare la formazione dei classici grumi. La calce viene colorata utilizzando pigmenti a base di ossidi naturali e quindi all’atto dell’applicazione non risulta essere molto coprente anche se lo diventa dopo l’asciugatura. In ogni caso consigliamo di applicarne 2-3 mani.

Come realizzare pitture a calce

Il primo consiglio che vi diamo è quello di stendere il prodotto solo ed esclusivamente con un pennello specifico per pittura con grassello di calce. Questo perché la calce non è applicabile con il rullo in quanto è troppo diluita per essere applicata con questa tecnica. Inoltre, prima di procedere, occorre andare a bagnare la parete interessata con un nebulizzatore e controllare che la temperatura della stanza sia compresa tra gli 8 e i 23 gradi nonché che la parete non sia esposta al sole.
Se, dopo aver applicato il prodotto, si notano delle imperfezioni si deve agire tempestivamente in modo da eliminarle il prima possibile e prima che la calce si asciughi definitivamente. Possiamo usare una spatola o un livellatore che vanno adoperati comunque con molta attenzione!